Vendere all’estero

Strategie di presenza sui mercati esteri e fatturato

Nonostante la grande crescita dell’Ecommerce in Italia, la spesa procapite online negli altri Paesi europei rimane più alta. In Gran Bretagna ad esempio su molte categorie merceologiche la spesa per abitante rimane il triplo rispetto all’Italia.

Durante il 2022 le aziende Ecommerce italiane che vendono all’estero sono aumentate e oggi superano di poco la metà, mentre il 48% vende solo in Italia, in salita rispetto al 44% dello scorso anno dovuto all’ingresso di nuovi operatori più giovani sul mercato.
La strategia principale per essere presenti all’estero consiste nel creare un sito multilingue. In via residuale, alcuni siti hanno adottato la strategia di una presenza specifica, ad esempio negli USA tramite marketplace.
Ad essere più refrattari all’estero sono Centri commerciali online e Elettronica di consumo per via del prodotto e delle politiche distributive. Ad avere una presenza più marcata sono soprattutto i settori Alimentare e Casa-ufficio e Arredamento.

La presenza internazionaleIl vostro Ecommerce ha una presenza internazionale?

La presenza internazionale. Il vostro Ecommerce ha una presenza internazionale?

Il fatturato prodotto all’estero pesa in media per il 29% sul totale. Durante lo scorso anno si segnala che le vendite all’estero sono aumentate nel 56% dei casi delle aziende coinvolte nella survey, stabili per il 33% e diminuite per l’11%.

Vendite all’esteroRispetto all’anno precedente le vendite Ecommerce dall’estero sono:

Vendite all’estero Rispetto all’anno precedente le vendite Ecommerce dall’estero sono:

 

Mercati esteri con maggior presenza di aziende italiane

La presenza estera sta diventando sempre più marcata in una varietà di Paesi. Le aziende italiane intervistate sono presenti per il 34% in Germania, 31% in Francia, 28% in Spagna, 21% nel Regno Unito, 16% Svizzera e 15% in USA, 13% Nord Europa, 7% Balcani, 4% America Latina, 3% Russia, 4% Giappone e Cina, 2% in India, 3% in altri stati asiatici e il 2% in Africa.

A spiccare di più sono la Russia, che è scesa dall’8% al 3% in un anno principalmente a causa della guerra e delle sanzioni che hanno reso più difficoltose le vendite, ed i Balcani, che sono rientrati dopo una impennata di vendite durante il lockdown al 7% in linea con la penetrazione pre pandemica, indicando probabilmente una ripresa da parte dei retailer nazionali del proprio mercato. Il 2022 tuttavia è stato un anno impegnativo per riuscire nella vendita internazionale con base in Italia per via dei costi di trasporto. Ad avere avuto una crescita importante in questo ambito sono stati quindi gli operatori con basi logistiche già distribuite all’esterno.

I Paesi principali per l’exportEcommerce Quali sono le nazioni/aree, oltre all’Italia, in cui vendete Online?

I Paesi principali per l’export Ecommerce. Quali sono le nazioni/aree, oltre all’Italia, in cui vendete Online?

 

Scarica la ricerca completa

Download

Condividi l'articolo

10 Aprile 2024 - Milano

Ecommerce Italia 2024

La XVIII edizione del convegno “Ecommerce Italia” si terrà il 10 Aprile 2024 a Milano.

Maggiori Informazioni

Scopri l'evento

Partecipa al convegno

Iscriviti

Report e Dati

Archivio

Scopri dati e trend sull’ecommerce in Italia e scarica le ricerche.

L'archivio delle ricerche

Leggi di più

Ecommerce Ranking

Beta

La classifica di Casaleggio Associati dei migliori siti di ecommerce in Italia.

Scopri il ranking interattivo

Scopri di più
Ecommerce Italia by Casaleggio Associati

Casaleggio Associati
Tel. +39 02 89011466
P.IVA 04215320963
Contattaci

Iscriviti alla newsletter

Seguici sui social:

Privacy & Cookie Policy

© © Casaleggio Associati 2024
Tutti i diritti riservati.
È incoraggiata la condivisione.